Tel. 0521 245095 Fax. 0521 466922

Retimax Vision Trainer

Anche il Retimax si basa sul concetto di neuroplasticità cerebrale. Nell’ambito della riabilitazione neurovisiva, il Retimax associa tecniche di Biofeedback Sonoro con i Potenziali Evocati Visivi (PEV). 

La riabilitazione dei disturbi visivi creati da danni cerebrali ha lo scopo di migliorare, normalizzare ed incrementare le capacità visive e di conseguenza le abilità ad esse correlate come la motilità, l’orientamento, ecc… Il principio consiste nella registrazione delle risposte bioelettriche: Potenziale Visivo Evocato  

Elettroretinogramma per l’indagine delle strutture visive retino-corticali. Alla persona vengono applicati degli elettrodi cutanei e poi gli vengono presentate delle immagini, di grandezza e di contrasto variabili, attraverso uno schermo. Questo stimolo visivo produrrà un impulso bioelettrico che partirà dalla retina fino alle aree corticali del cervello, il tutto correlato ad uno stimolo sonoro che si modulerà in base alla percezione visiva. La componente acustica ha la funzione di creare consapevolezza di ogni minima variazione. Maggiore sarà il segnale acustico e migliore sarà il potenziale elettrico misurato dagli elettrodi, e di conseguenza, migliore sarà la fissazione che contribuirà, congiuntamente alla plasticità del sistema visivo, ad incrementare la qualità della visione. L’allenamento con il Retimax si effettua in studio. La durata di ogni seduta è di 10 minuti per un totale di 10 sedute.

In provincia di Parma si possono effettuare cicli di riabilitazione visiva con il Retimax presso:

Centro Cardinal Ferrari – Fontanellato (PR)